Amilami.it Amilami.it

Conoscere per Amare, Amare per Valorizzare

ATTIVATI APP

Auto Elettriche

A favore delle Auto Elettriche sono individuati i seguenti vantaggi:

- non usano ossigeno riducendo drasticamente il deterioramento dell'atmosfera, dovuto percentualmente anche a questo fattore, al contrario dei veicoli a motore termico per cui un'enorme quantità di ossigeno è necessaria e indispensabile per la combustione e per il principio di funzionamento

- riducono la dipendenza dal petrolio, non risentendone della volatilità del prezzo, spesso manipolato da produttori e distributori esclusivamente a loro vantaggio

- riducono i costi energetici dei veicoli fino al 90%

- recuperano circa il 15 % dell'energia totale spesa con il sistema a ricarica da frenata (sistema ReGen) e in più energia dai rallentamenti e discese

- hanno molta più coppia motrice e accelerazione da zero rispetto ad una macchina a motore termico (a parità di potenza installata)

- possono mitigare il riscaldamento globale, specialmente se la loro energia viene prodotta con l'eolico, l'idroelettrico e il solare

- hanno il motore con una efficienza del 90% rispetto al motore a combustione interna che raggiunge raramente il 30%, limitando così fortemente il riscaldamento generale del pianeta

- sono molto meno rumorose rispetto alle auto con motore a combustione interna

- non producono fumi nocivi, come CO, CO2, NOx, idrocarburi incombusti e particolato e molto altro

- non necessitano della costosa marmitta catalitica, che polverizzandosi disperde polveri sottili e altre particelle potenzialmente cancerogene

- per utenze isolate con capacità di generazione elettrica (cogenerazione, fotovoltaico, microturbine nei fiumi e cascate) il rifornimento elettrico è molto più sicuro e conveniente rispetto ai viaggi alle stazioni di benzina

- gran parte delle spese di manutenzione come il cambio dell'olio, ispezioni sull'inquinamento (bollino blu), la sostituzione del liquido del radiatore e moltissime piccole riparazioni e aggiustamenti sono ridottissime o completamente eliminate, riducendo significativamente i costi di possesso

- anche se alimentate da elettricità provenienti da impianti elettrici che bruciano il carbone, sono molto più efficienti energeticamente (e complessivamente, molto meno inquinanti se le centrali a carbone impiegano processi di intrappolamento della CO2) rispetto alle automobili che bruciano benzina; anche rispetto ai diesel sono più efficienti e molto meno inquinanti

- sotto il punto di vita della sicurezza automobilistica le vetture elettriche sono più sicure perché meno tendenti a incendiarsi dopo uno scontro

- praticamente hanno una durata di insieme elevatissima poiché in caso di problemi al motore lo stesso è facilmente riparabile e nel caso sostituibile con un costo estremamente ridotto, nei confronti di quello a combustione, nell'eventuale cambio totale del gruppo propulsivo; basta pensare a una qualunque riparazione necessaria presso officina specializzata, per esempio per il sistema di raffreddamento o di distribuzione, il rischio di grippaggio etc., difetti anche piccoli che notoriamente comportano spese sempre elevate e tempi di riparazione lunghi

- se costruita con carrozzeria in alluminio o composito può durare circa almeno 50 anni e oltre, con al massimo la sostituzione degli elementi frenanti e della circuiteria elettrica, garantendo un minor consumo di energia, di materie prime e relative lavorazioni, nonché minor necessità di rottamazione e quindi di spreco di risorse, con le relative emissioni inquinanti e consumi globali mondiali drasticamente ridotti. Socialmente parlando si ridurrebbe oltretomba l'imposta necessità della moda di dover cambiare a tutti i costi modello/i. Per esempio in campo aeronautico o navale un aereo, un elicottero o una nave hanno notoriamente una vita molto lunga e non sono sottoposti alla necessità di sostituzione per motivi di immagine ma genericamente solo per la effettiva efficienza nonché durata delle componenti strutturali

- il trasporto dell'energia elettrica è più semplice del trasporto dei carburanti in oleodotti o autocisterne

- la coppia elevata anche a bassi regimi del motore elettrico consente di realizzare auto senza frizione e cambio, riducendo perdite meccaniche, usura degli pneumatici e spegnimenti accidenatali

Approfondisci